Every wall is a door

“Every wall is a door”… Ogni evento che ci accade, ogni incontro che facciamo, ogni ostacolo da superare è come una porta e siamo noi stessi che decidiamo se aprirla, chiuderla o lasciarla socchiusa.  Ognuno di noi dovrebbe vivere una vita escludendo ogni confine dalla propria mente… ognuno di noi dovrebbe credere molto di più in sé stesso, ognuno di noi non dovrebbe avere paura di affrontare quelle situazioni che, in maniera negativa, limitano i nostri pensieri e ci rendono sterili di fronte il prossimo e di fronte la possibilità di vivere la vita per come l’abbiamo sempre sognata. Perché il primo vero limite ce lo costruiamo noi stessi nella nostra mente, i muri ce li costruiamo da soli… per paura di essere giudicati, per paura di offendere, per paura di affrontare lo sguardo bigotto dell’altro, per paura di non riuscire a farcela, per paura di disobbedire a certi schemi mentali che ci vengono imposti da una società ormai caduta in una depressione collettiva dove tutti sono uguali a tutti. “Every wall is a door”… queste parole dovrebbe essere l’inno con cui iniziare la nostra giornata perché noi tutti siamo destinati alla grandezza e alla scoperta del nostro io più profondo, all’apertura verso il prossimo… e tanti sono gli spunti che possono incentivare un pensiero critico. Con il mio “Every wall is a door” voglio esortare tutti quanti a prendere coraggio, ascoltare la propria anima per lasciarsi guidare dalla libertà, quella libertà che è dentro di noi fin dalla nascita in questa meravigliosa terra e che ci accompagnerà per tutta la vita… “Every wall is a door” è dedicato a tutti i Dreamer. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: